I segreti della nanna

15/12/2017

Ciao!

eccomi qui, sopravvissuta a questi sette mesi di bacetti umidi, coscette tutte da mordere, risatine senza denti e primi ga ga ga, completamente pazza d’amore per i miei due cucciolotti!

Se, come me, anche voi avete passato mesi di notti insonni con continui risvegli dei vostri piccoli, questo video fa al caso vostro. Per la prima volta mi sono cimentata in un video 100% amatoriale in cui spiego la mia personale esperienza di “coaching” della nanna, partendo dal maschietto che ora dorme 10 ore filate, provare per credere!

Avrei voluto scrivere un post lunghissimo e scattare delle foto pro tenerissime, ma con i ritmi odierni dovete accontentarvi del video amatoriale, dove vado dritta al punto della situazione!

Ok, ho iniziato l’allenamento alla nanna, ma il mio bimbo non ne vuole saperne di addormentarsi in culla e continua piangere, come faccio? 

Prima di tutto, non mollare al primo ostacolo, i primi giorni sono sempre i più difficili. Assicurati che il bimbo abbia davvero sonno nel momento di metterlo a dormire e, come spiegato nel video, presta attenzione ai suoi segni di stanchezza. Nei primi giorni, resta sempre vicino al tuo bambino fino a quando non si addormenta, coccolalo (ma non prenderlo in braccio) e sussurragli qualche parolina dolce. Concentrati sulle tue parole: la tua voce dovrà esser asseriva, sicura e calma, sempre. Se il tuo bimbo scoppia in un pianto a dirotto, con tanto di lacrimoni e singhiozzi, prendilo in braccio, rassicuralo e calmalo, ma dopo qualche minuto rimettilo nella culla, senza mai abbandonarlo.

Il mio bambino si mette in piedi appena lo metto in culla, come continuare?

Mentre metti in pratica di consigli della risposta precedente, prendi delicatamente il bimbo che sarà in piedi e probabilmente aggrappato alle sbarre della culla, e molto gentilmente sdraialo in culla. I miei bimbi, ad esempio, a questo punto assumono subito la posizione fetale. Offri eventualmente il cuccio e l’orsetto della nanna. Se il bimbo dopo alcuni minuti (o secondi) si rialza di nuovo, molto pazientemente ripeti tutto da capo. Il primo giorno ripeterai questa azione molte volte ma nei giorni successivi il bimbi si addormenterà dopo poche ripetizioni e, probabilmente, senza piangere.

Quante volte al giorno dormono i tuoi bambini? 

I miei bimbi, oggi otto mesi quasi compiuti, dormono un’ora la mattina dalle 09.00 alle 10.00, e un’ora e mezza dopo pranzo, dalle 13.00 alle 14.30. Fanno eventualmente un breve sonnellino alle 16.00 e alle 19 inizia la routine della nanna. Solitamente, dormono senza svegliarsi dalle 19.30 alle 06.00 del giorno dopo. In tutte queste fasi, ripeto sempre la stessa routine della nanna spiegata nel video: luce soffusa, musica delle onde del mare, ambiente fresco, ciuccio e orsetto.Il bimbo si addormenta sempre nel suo lettino, per poi risvegliarsi sempre lì.

Una volta “allenato” quanto impiegherà il bimbo ad addormentarsi e riaddormentarsi?

Dipende un pò dal bambino, ad esempio la mia bimba è molto energica, anche quando è stanca, quindi prima di addormentarsi devo sempre calmarla, evitando ad esempio giochi troppo eccitanti,e prepararla al sonno. Oggi, se i miei bimbi sono molto stanchi, riescono ad addormentarsi da soli in culla in 5 minuti. Una volta che il bimbo è “ben allentato” e conosce tutti gli elementi della routine del sonno (es. musica, orsetto, ciuccio) se si risveglia nel mezzo del pisolino o nel mezzo della notte, saprà calmarsi e riaddormentarsi. Il processo di insegnare al bambino a riaddormentarsi durante la notte può esser fatto seguendo i consigli del libro “Fate la Nanna” di Estivil, cioè soccorrendo il bimbo al momento del risveglio per poi rientrare nella stanza ad interventi regolari. In alternativa, potete soccorrere il bimbo appena si sveglia di notte e, senza prenderlo in braccio (controllate solo che il pannolino non sia sporco), riprendete la routine del sonno, senza mai abbandonarlo. Con la ripetizione, i risvegli notturni diventeranno sempre più rari e il bambino impiegherà sempre meno a riaddormentarsi, fino al giorno in cui riuscirà a dormire tutta la notte. Provare per credere!!

Bacioni

Benedetta

Leave a Reply